L’incontinenza urinaria è una condizione invalidante, che non solo limita il soggetto nella vita quotidiana, ma può anche generare problemi cutanei come la dermatite da pannolino negli adulti. Le persone che utilizzano ausili assorbenti per incontinenza (pannoloni), hanno maggiore probabilità di sviluppare problemi dermatologici come irritazioni, allergie, problemi dermatologici che possono portare a dermatiti fino a lesioni cutanee.

La dermatite da pannolino è un’infiammazione della cute caratterizzata da eritemi localizzati sui glutei, sui genitali e a livello inguinale, che interessa i soggetti che fanno uso di presidi assorbenti per incontinenza urinaria di vario tipo. Questa condizione di contatto prolungato con urine e feci provoca macerazione della cute che può sfociare in vere e proprie lesioni cutanee fino a diventare piaghe da decubito.

La dermatite da pannolino è un problema che più frequentemente colpisce gli anziani perché la loro cute è più sottile e sensibile. Con l’invecchiamento, la pelle diventa più secca e meno elastica perdendo la sua normale funzione di barriera. Molto spesso la dermatite da pannolino è l’innesco iniziale che porta alla formazione di piaghe da decubito sacrali, molto dolorose e pericolose.

Le irritazioni negli anziani sono spesso dovute all’utilizzo errato di un pannolino per incontinenza.

I prodotti assorbenti vanno cambiati appena raggiungono la saturazione, sia che essi siano prodotti per incontinenza leggera che prodotti maggiormente assorbenti.

Come curare la dermatite da pannolino 

La dermatite da pannolino può essere trattata sia con la prevenzione che con l’ausilio di creme e spray che ricreano l’effetto barriera sulla cute.

Il primo passo per una pelle sana è sicuramente una corretta igiene che, nel caso di persone anziane e incontinenti, significa prendersi cura delle zone intime mediante l’utilizzo di detergenti delicati che proteggono ed idratano anche le pelli più fragili e sensibili, disponibili anche in forma di mousse delicate

Tra le creme da utilizzare sicuramente le più note sono le creme a base di ossido di zinco che svolge un’azione protettiva e lenitiva su arrossamenti e irritazioni cutanee, creando un sottile strato che difende la pelle in caso di incontinenza. Lo zinco, dalle note proprietà antinfiammatorie, astringenti ed emollienti dona sollievo immediato e permette di trattare la dermatite da pannolino in modo naturale senza l’utilizzo di creme antibiotiche e/o cortisoniche.

Ci sono poi le creme barriera da utilizzare a scopo di prevenzione e protezione nelle zone della cute che mostrano i primi segni di irritazione e rossore. Tali creme agiscono creando una vera e propria barriera tra la cute e il pannolino stesso, impedendo all’urina di entrare in contatto con la cute.

Sofargen spray

Consigliatissimo in caso di dermatite da pannolino è sicuramente il Sofargen Spray, una medicazione in polvere spray per uso topico, contenente caolino leggero e argento sulfadiazina, per il trattamento locale di lesioni cutanee. Il caolino si deposita sulla cute creando una barriera fisica sulla pelle che impedisce all’umidità e all’acidità di urine e feci, di entrare in contatto con la cute danneggiandola, l’argento sulfadiazina agisce da agente antimicrobico tenendo sotto controllo le infezioni.

La particolare formulazione permette di controllare gli essudati di lesioni già presenti e l’umidità sulla cute creando un ambiente che facilita il processo di guarigione e fornisce un’effettiva barriera alla penetrazione microbica. Il Sofargen Spray rimane adeso alla zona interessata assicurando la protezione della cute fino al successivo cambio di pannolone.

Sofargen spray agisce prevenendo e curando la dermatite da incontinenza


RICERCHE CORRELATE DAL WEB

MEDICAZIONE - WIKIPEDIA LESIONE DA PRESSIONE - WIKIPEDIA DERMATITE - WIKIPEDIA INCONTINENZA URINARIA - WIKIPEDIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.