Non esistono piaghe da decubito uguali, eppure ogni ferita necessita delle condizioni ideali per poter arrivare alla completa guarigione. In questo articolo affrontiamo il tema della preparazione del letto della ferita mediante l’utilizzo dei migliori prodotti per la detersione delle piaghe da decubito.

Requisito fondamentale per un’affettiva guarigione della lesione è un’attenta preparazione del letto della ferita e una meticolosa pulizia e decontaminazione della stessa. La preparazione del letto della ferita inizia con la valutazione della lesione:

  • sede e localizzazione
  • dimensioni
  • tipo di tessuto
  • quantità e tipologia di essudato
  • segni locali di infezione
  • segni di necrosi
  • presenza di residui di medicazioni precedenti
  • stato della cute perilesionale
  • tratti sottominati

Una volta raccolte queste informazioni vengono identificate le principali cause che possono ostacolare il processo di guarigione e si può procedere con la detersione della lesione da pressione usando specifici prodotti per la detersione delle piaghe da decubito.

La detersione specifica per ogni lesione

Principalmente nel detergere una piaga da decubito svogliamo 3 azioni:

  • Rimozione dei residui e riduzione della carica batterica
  • Disinfezione completa della lesione
  • Irrigazione della ferita

Queste possono coesistere o essere svolte singolarmente e ciò dipende dalla tipologia di lesione da pressione e in particolare, la disinfezione della lesione mediante uso di antisettici è consigliata solo in presenza di segni di infezione.

C’è una profonda differenza tra l’irrigazione della ferita e il trattamento antisettico:

IRRIGAZIONE DELLA FERITATRATTAMENTO ANTISETTICO
  • Prevenzione delle infezioni
  • Decontaminazione della colonizzazione batterica
  • Trattamento adiuvante durante la terapia antisettica
  • Terapia per la gestione di un’infezione clinicamente rilevante

 

Tipologie di detergenti e del loro specifico utilizzo.

 

SOLUZIONE FISIOLOGICA

A COSA SERVE

Il Sofarclean® è un dispositivo medico costituito da una bomboletta di soluzione fisiologica sterile, pressurizzata, per detergere, irrigare, idratare ferite acute e croniche, lesioni dermatologiche di varia eziologia, cavità e mucose di ogni parte del corpo, superfici cutanee integre o lese. Può essere anche usato come un valido coadiuvante nello sbrigliamento del tessuto necrotico delle ferite crostose.

MODALITA’ D’USO

Sofarclean® è una bomboletta pressurizzata che utilizza un nuovo sistema di erogazione forzata di soluzione fisiologica sterile; l’erogazione forzata della soluzione si ottiene premendo semplicemente l’ugello della bomboletta. La pressione sull’ugello produce un flusso continuo, in qualunque posizione sia tenuta la bomboletta. Il flusso si interrompe cessando la pressione sull’ugello.

DETERGENTE ANTISETTICO

A COSA SERVE

Prontosan® soluzione cutanea provvede a disaggregare il biofilm batterico ed a detergere la lesione. Il getto prodotto esercitando una leggera pressione sul flacone, è inoltre in grado di rimuovere fisicamente i residui dal letto della lesione. Prontosan® contribuisce a minimizzare il traumatismo al cambio della medicazione riducendo eventuali danni al tessuto di granulazione neoformato e riducendo il dolore. Controlla, inoltre, la formazione di odori sgradevoli.

MODALITA’ D’USO

L’intera ferita e la zona circostante devono essere pulite a fondo con la soluzione detergente Prontosan®.
Per ferite non gravi e acute, il lavaggio è sufficiente. Per ferite molto estese e ferite di difficile accesso si raccomanda di applicare sull’area affetta una compressa impregnata di soluzione detergente per ferite Prontosan® e di lasciarla agire per almeno 15 minuti.

detersione delle piaghe da decubito

SOLUZIONE DI IRRIGAZIONE E DETERSIONE

A COSA SERVE

Granudacyn® è una soluzione di irrigazione per la pulizia e l’idratazione delle lesioni acute, croniche e contaminate, oltre che per le ustioni di primo e secondo grado. Viene usato anche per idratare la medicazione della ferita e per smuovere medicazioni incrostate. Impedisce anche la proliferazione di batteri mediante la rottura della membrana cellulare dei batteri preservando le cellule della cute. Quindi:

  • Pulisce la lesione meccanicamente
  • Riduce il cattivo odore delle lesioni

MODALITA’ D’USO

Se necessario inumidire la lesione con una garza imbevuta di Granudacyn® per rimuovere i residui presenti sulla lesione, irrigare la lesione, asciugare tamponando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.