Le medicazioni antibatteriche sono una scelta obbligata per la cura di piaghe da decubito infette ma molto spesso sono composte da principi attivi che possono risultare irritanti o allergizzanti.

Esistono medicazioni antibatteriche che curano le piaghe da decubito infette sfruttando il principio fisico della captazione batterica per una gestione sicura ed efficace delle lesioni da pressione contaminate.

Come funzionano queste medicazioni antibatteriche?

Cutimed Sorbact è una medicazione antibatterica senza principi attivi per ferite infette di tipo cavitario o superficiali. Essa in alternativa all’impiego di agenti chimicamente attivi sfrutta un semplice principio fisico per captare batteri patogeni e funghi presenti nella ferita e li rimuove con il successivo cambio di medicazione.

Questa capacità deriva dalle caratteristiche di composizione della medicazione stessa; la medicazione è infatti rivestita con un derivato degli acidi grassi (DACC) che ha caratteristiche idrofobiche; anche i batteri hanno tali caratteristiche e grazie a ciò essi vengono attirati e trattenuti all’interno della medicazione. I batteri che vengono a contatto con questa sostanza, rimangono irreversibilmente legati alla medicazione senza poter ritornare nel letto della lesione.

Le medicazioni Cutimed Sorbact sono quindi indicate per ferite croniche sporche quali ulcere arteriose, ulcere diabetiche e piaghe da decubito nonché ferite traumatiche, ferite chirurgiche, ferite da escissione di fistole e ascessi.

Cutimed Sorbact è una medicazione batteriostatica che permette di immobilizzare e intrappolare i batteri senza il rilascio di alcuna endotossina sulla piaga da decubito che possa rallentare il processo di guarigione. Per questa ragione tali medicazioni sono prive di alcuna controindicazione.

Formati e misure delle medicazioni antibatteriche Cutimed Sorbact

Uno dei formati più versatili è sicuramente il Cutimed Sorbact Zaffo che è utilissimo per ferite cavitarie, fistole e sottominature. Poi c’è la classica medicazione Cutimed Sorbact 10×10 cm che è l’ideale per le ferite superficiali. In base al livello di essudato poi deve essere scelta la medicazione secondaria che può essere una medicazione in poliuretano o in alginato per ferite essudanti o una medicazione idrocolloide per ferite scarsamente essudanti.

La medicazione Cutimed Sorbact Gel invece è una medicazione sempre a captazione batterica ma su base Idrogel che promuove la guarigione della lesione da pressione in ambiente umido.


RICERCHE CORRELATE DAL WEB

MEDICAZIONE - WIKIPEDIA LESIONE DA PRESSIONE - WIKIPEDIA PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE ULCERE DA PRESSIONE - EPUAP PREVENZIONE DELLE ULCERE DA PRESSIONE - NPUAP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.