Indice: Il ruolo dell’argento nella cura delle piaghe da decubito

L’argento ricopre un ruolo molto importante nella cura delle piaghe da decubito. È impiegato nel trattamento delle ferita da centinaia di anni. In forma elementare solida è utilizzato per prevenire o curare le infezioni. Sotto forma di sali di argento in soluzione è perfetto per disinfettare le ferite. Le medicazioni all’argento possono anche trovarsi sotto forma di pomata o unguento e spesso contengono composti a base di argento-atibiotico.

Negli ultimi anni è stata sviluppata una vasta gamma di medicazioni avanzate con argento elementare o composti che rilasciano argento per ferite.

Anche le piaghe da decubito, come la maggior parte delle ferite, può presentare delle infezioni. Queste infezioni sono spesso accompagnate da batteri resistenti o dal biofilm, un sottile strato di materiale che viene elaborato dai batteri in attiva replicazione, che appare aderente al letto della lesione, e soprattutto ne ritarda il processo di guarigione. In casi come questo diventa necessaria una medicazione sterile antimicrobica a base di argento; la sua ionizzazione è facilitata se esposto ad un ambiente come quello degli essudati delle ferite. Gli ioni d’argento sono molto reattivi e provocano la disgregazione della parete batterica.

Il corretto utilizzo dell’argento nella cura delle piaghe da decubito

Quanto visto sinora conferma l’importanza dell’argento nella guarigione delle piaghe da decubito, ma facciamo attenzione. È giusto fare chiarezza su alcune convinzioni e falsi miti che riguardano questa speciale tipologia di medicazione.

Quali sono le false convinzioni sull’argento?

Le false convinzioni sulle medicazioni all’argento sono:

  • non migliorano il tasso di guarigione
  • provocano effetti tossici
  • sono tossiche e non migliorano la guarigione
  • i batteri sono resistenti all’argento
  • rendono i batteri resistenti agli antibiotici
  • non possono essere utilizzate nei bambini
  • sono troppo costose

Ognuna di queste affermazioni è falsa ma è chiaro che bisogna utilizzare le medicazioni all’argento solo su ferite già infette o su quelle che presentano una numerosa carica batterica.

>> QUALI SONO LE CAUSE DELLE PIAGHE DA DECUBITO

>> COME GESTIRE IL DOLORE CAUSATO DALLE PIAGHE DA DECUBITO

>> LA MEDICAZIONE IN SCHIUMA NELLE LESIONI DI DIFFICILE GUARIGIONE

I PRODOTTI CONSIGLIATI DA PIAGHE DA DECUBITO

Un pensiero su “Il ruolo dell’argento nella cura delle piaghe da decubito

  1. Pingback: Gestione delle piaghe da decubito nel paziente anziano e diabetico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.