La maggior parte delle persone ha almeno un’esperienza di affezione dermatologica di qualsiasi tipo, più o meno grave. Ciò dimostra come sia importante prendersi cura della pelle, in particolare se si soffre di condizioni patologiche che possono fungere da aggravanti delle problematiche cutanee.

Tali condizioni sono in primis l’obesità, condizione che crea delle pieghe cutanee che sono sede di proliferazione batterica e macerazione cutanea dovuta al ristagno dei liquidi. Inoltre, nelle pieghe cutanee, la pelle tende a sfregare e perciò si creano piccole ferite che generano, insieme alle altre due condizioni prima descritte, l’intertrigine.

Oggi esiste un rimedio davvero efficace contro l’intertrigine che agisce su tutte e tre le condizioni scatenanti la patologia: Interdry, un tessuto appositamente studiato per:

  • Assorbire e drenare l’umidità nel contatto tra superfici cutanee contigue
  • Ridurre al minimo lo sfregamento fra superfici cutanee contigue
  • Combattere batteri e funghi con un complesso di argento antimicrobico

Vediamo insieme alcuni casi clinici che ci hanno permesso di affermare che Interdry è la soluzione definitiva al problema dell’intertrigine.

Caso clinico

Paziente di 98 anni affetta da demenza senile da circa 10 anni con conseguente allettamento

Peso 90 kg con BMI 37.46 (grave obesità)

Presenza di arrossamento cutaneo e macerazione della cute in più punti a livello delle pliche addominali con conseguente formazione di ulcere di II stadio.

  • Durata del problema: circa 3 mesi
  • I trattamenti utilizzati sono stati svariati: pulizia quotidiana della cute con saponi neutri e adeguata asciugatura; uso  di creme antimicotiche, ossido di zinco, cortisonici e sulfadiazina d’argento con una spesa di circa di 50 euro mensili. Le creme sono state utilizzate in varie fasi: inizialmente solo sulfadiazina d’argento e in seguito sono stati associati i cortisonici con la connettivina e l’ossido di zinco, fino all’utilizzo dell’antimicotico.
  • Classificazione del dolore 5 (in una scala da 1 a 10)
  • Eritema con rossore moderato
  • Macerazione cutanea
  • Presenza di disepitelizzazione e lesioni satellite
  • Odore assente
  • Assenza di prurito e/o bruciore

Inizio del trattamento il 24/06/2019 con Interdry

Viene applicato Interdry come unico trattamento con i seguenti risultati:

l prodotto è di facile applicazione con una tempistica tra pulizia della cute e sua relativa applicazione di circa 20 minuti. Già con una sola applicazione si è notata una diminuzione del rossore cutaneo ma non un’altrettanta diminuzione della macerazione della cute sul lato sinistro dell’addome. Unico svantaggio in questo caso è stata la non collaborazione da parte della paziente in quanto affetta da demenza senile per cui rimuoveva il prodotto frequentemente durante il giorno.

In conclusione: una sola applicazione di Interdry ha ridotto notevolmente il rossore cutaneo, riducendo anche il costo della spesa di creme curative e il tempo di applicazione per quest’ultime.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.