La prevenzione delle piaghe da decubito è un impegno da seguire tutto l’anno ma, in estate, quando le temperature si alzano e si tende a sudare maggiormente, le persone allettate hanno bisogno di maggiori precauzioni per evitare l’insorgere di piaghe da decubito.

La maggiore umidità della pelle causata dal sudore, tende a rendere la pelle più fragile a causa della macerazione cutanea. Una pelle umida tende a lacerarsi più facilmente e quindi ad esporsi a infezioni e alla formazione di piaghe da decubito.

Per scongiurare la formazione di lesioni cutanee è bene utilizzare degli ausili di prevenzione come gli ausili antidecubito. Per chi trascorre molto tempo in sedia a rotelle oppure a letto, il cambiamento frequente di postura diventa fondamentale per prevenire le piaghe da decubito, che vengono causate da una pressione prolungata in corrispondenza di prominenze ossee e in presenza di situazioni circolatorie e nutrizionali non ottimali legate al quadro clinico.

Gli ausili antidecubito che vengono utilizzati in questi casi devono assicurare non soltanto una posizione corretta e confortevole ma favorire allo stesso tempo un’adeguata distribuzione delle pressioni facilitando il cambio di posizione, in questo modo si riduce il carico costante sulle zone corporee a rischio di piaghe da decubito.

Le superfici antidecubito vengono suddivise in classi di rischio di sviluppo di ulcere da decubito. Ogni classe comprende numerosi prodotti con caratteristiche diverse. L’obiettivo primario per una corretta prevenzione delle lesioni da pressione, è quello di fornire il supporto più adeguato tra materassi antidecubito, cuscini antidecubito e protezioni antidecubito alle esigenze del paziente, effettuando la valutazione del grado di rischio.

Quali ausili antidecubito acquistare?

Per chi vive una condizione di allettamento, in particolar modo in estate, è fondamentale l’utilizzo di un materasso antidecubito ventilato. Questo è un materasso realizzato in espanso di poliuretano ad alta resilienza con densità 30 Kg/m3 con lavorazione a cubetti. La particolare lavorazione a “cellule aperte”, permette un’areazione interna che garantisce un’efficace circolazione d’aria tra il materasso antidecubito e paziente, ideale per evitare la macerazione cutanea.

Per chi invece passa molto tempo sulla sedia a rotelle, è necessario l’utilizzo di un cuscino antidecubito che, da un lato garantisca la gestione della pressione di appoggio e, dall’altro, la circolazione dell’aria. Un ausilio ideale è il cuscino antidecubito Jericho a bolle d’aria a micro-interscambio con settori differenziati, realizzato in PVC e espanso. Questo cuscino antidecubito è composto da 25 soffietti autogonfiabili interconnessi tra loro. E’ disponibile nelle versioni con 1 valvola, 2 valvole o 3 valvole. La fodera esterna è impermeabile e traspirante in modo da garantire un efficace flusso d’aria.

ausili antidecubito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.