Indice: Rimedi erboristici per piaghe da decubito

  • Introduzione
    Oltre ai rimedi naturali esistono, per la cura e per alleviare il dolore delle piaghe da decubito, anche dei rimedi erboristici. Questi rimedi agiscono unicamente a livello topico e sono svariati. Si tratta di oli, paste protettive e polveri adsorbenti da applicare sulla zona interessata e quindi dolente.

    È ovvio che questi rimedi non sono risolutivi se adottati da soli, devono sempre essere accompagnati da un’ottima igiene personale e un buon regime alimentare. L’azione combinata di questi elementi può portare alla guarigione delle piaghe e alla rimarginazione delle ferite.

    Scopriamo nel dettaglio le proprietà di questi rimedi erboristici e come agiscono.

    Rimedi erboristici: le paste protettive

    rimedi erboristici le polveri

    Le paste protettive sono diverse ma hanno un unico scopo, favorire la cicatrizzazione. La pasta protettiva può essere di amido di mais, ossido di zinco, fitosteroli di colza, aleo vera, pantenolo, in saponificabile di avocado.

    Amido di mais e ossido di zinco

    L’amido di mais e l’ossido di zinco sono entrambi adsorbenti, perfetti per contrastare la formazione della dermatite da sfregamento (arrossamento della pelle che si genera quando due parti del corpo sfregano di continuo). In questo caso la pelle si screpola e si arrossa e le piaghe fanno fatica a rimarginarsi. Queste piaghe possono formasi in soggetti obesi o in quelli costretti a stare a letto. In entrambi i casi la pelle perde vitalità, elasticità, e si rompe. L’amido di mais e l’ossido di zinco sono perfetti per ferite infiammate che emettono pus grazie alle loro proprietà astringenti, lenitive ed antiprurito.

    Fitosteroli derivati dai semi di colza

    I fitosteroli sono in grado di stimolare la divisione cellulare e migliorare le funzionalità della membrana. Agiscono come riepitelizzanti e allo stesso tempo hanno effetto antinfiammatorio, riducono la desquamazione e combattono l’arrossamento.

    Pantenolo e insaponificabile di avocado

    Il pantenolo ha proprietà idratanti, protettive e stimola il ricambio cellulare. Grazie a questo ingrediente è possibile mantenere la pelle elastica e ridurre l’infiammazione. L’insaponificabile di avocado, invece, ha proprietà antiossidanti, favorisce l’idratazione ed è emolliente.

    Rimedi erboristici: le polveri

    rimedi erboristici impacchi

    Un valido aiuto contro le piaghe da decubito sono anche le polveri, perfette per le ferite umide. Stiamo parlando di tea tree oil, estratto secco di olivo e semi di pompelmo.

    Tea tree oil

    Il tea tree oil (olio di Melaleuca) ha delle importanti proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Solitamente è complessato con le ciclodestrine che si ottengono dall’amido di patata. Queste ultime sono un prodotto di derivazione biotecnologica e permettono al tea tree oil di avere un’azione prolungata nel tempo poiché incapsulano i principi attivi e li rendono disponibili a lungo. In questo modo, inoltre, i principi attivi vengono liberati gradualmente.

    Estratto secco di olivo

    L’estratto secco di olivo è ricavato dalle foglie della pianta di olivo. Da queste sono estratti i favonoidi e i fenoli che hanno proprietà antinfiammatoria e antisettica. Com’è noto nelle piaghe da decubito possono annidarsi dei batteri che favoriscono l’infiammazione della zona, per cui un prodotto del genere può essere un valido aiuto nel debellarli.

    Estratto di semi di pompelmo

    L’estratto di semi di pompelmo è ricco di bioflavoniodi e terpeni che sono disinfettanti e antisettici ed agiscono contro i funghi, i batteri e i parassiti.

    Altri rimedi erboristici

    Tra gli altri prodotti erboristici che potrebbero favorire la cicatrizzazione delle piaghe da decubito c’è l’aceto di vino. Ottimi anche gli infusi e i decotti a base di achillea (disinfetta e arresta il sanguinamento), alchemilla (astringente, antisettica, antinfiammatoria, cicatrizzante e depurativa), bardana, borragine, cardo santo, echinacea (immunostimolante, antinfiammatoria, cicatrizzante, antibiotica), echiseto (cicatrizzante), salvia (tonica, antisettica, cicatrizzante), tormentilla e verbena (antinfiammatorio).

    Lo zucchero, insieme al sale e al miele, è perfetto per preparare impacchi antisettici e disinfettati. È perfetto su ferite infette, piaghe e lesioni di qualsiasi genere.

    L’utilizzo di questi prodotti deve essere sempre accompagnato da precise e ferree regole di prevenzione quali la mobilizzazione, la corretta alimentazione e l’utilizzo di buone superfici antidecubito. Inoltre è buona norma utilizzare calze e scarpe che permettano al piede di respirare favorendo la traspirazione. L’assenza di sudore elimina il rischio della proliferazione dei batteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.